Benvenuto, Ospite Cerca | Discussioni attive | Accedi | Registrati

Detrazioni fiscali per pompe di calore
QDA
#1 Inviato : venerdì 5 ottobre 2018 12.51.41
Grado: Classe NC

Iscritto: 30/07/2016
Messaggi: 5
Cercherò di essere breve se ci riesco BigGrin
Cerco colleghi che abbiano avuto a che fare con detrazioni fiscali e condizionatori con pompa di calore per sapere se c’è qualche pazzo Confused che la pensa come me. La prassi normativa è la seguente (semplifico all’osso le cose) se sostituisco un condizionatore con uno nuovo posso ottenere la detrazione del 65% (riqualificazione energetica); se effettuo una ristrutturazione dell’immobile posso ottenere la detrazione al 50% per ristrutturazioni o con bonus mobili a prescindere se sia nuova installazione o sostituzione. Ma il vero caso di interesse è questo: nessuna ristrutturazione dell’immobile, nessun clima esistente. L’installazione del nuovo clima con pompa di calore può accedere anche in questo caso alla detrazione del 50% perché trattasi di intervento su singola unità immobiliare volto al risparmio energetico (vedi guida agenzia entrate febbraio 2018 pag. 8 lettera F e pagina 30). Aggiungo che per dimostrare il risparmio energetico il professionista redige un APE pre e post intervento ed allega anche asseverazione in cui dimostra il risparmio (dipende molto dall’immobile, dagli impianti presenti, dalle nuove macchine installate ma si potrebbe riuscire a dimostrare). C’è qualcuno che è d’accordo o meglio ancora ha eseguito pratiche secondo questa ratio?

Posto anche un link a riguardo (esempio n°1).

Esempi di detrazioni da commercialista on line

ALEA IACTA EST
Albe
#2 Inviato : venerdì 5 ottobre 2018 16.39.18
Grado: classe D

Iscritto: 07/10/2015
Messaggi: 148
Località: Toscana
ciao qda, ti scrivo come la penso riguardo
punto primo per prendere il 65% non basta cambiare il condizionatore. Dovresti eliminare la caldaia e sostituirla con una pompa di calore. Forse vale se non esiste caldaia e l'impianto consiste in una vecchia pompa di calore con basso cop che sostituisci con una nuova più prestante. Ma se l'impianto di climatizzazione invernale è costituito da caldaia, allora sostituendo vecchio condizionatore con nuovo non puoi usufruire del 65% per risparmio energetico. Controlla vademecum pdc e faq enea.
secondo punto sì, in generale rientra nel 50% per ristrutturazione edilizia.
terzo punto non saprei, certo che non ho mai sentito di fare ape pre e post intervento + asseverazione. A questo punto forse è meglio fare una CILA o una CIL o comunque una comunicazione al comune di modo di configurare l'intervento come ristrutturazione. anche perchè quello che il commercialista chiede è fattura, bonifico parlante e scia/cila.
QDA
#3 Inviato : sabato 6 ottobre 2018 11.55.13
Grado: Classe NC

Iscritto: 30/07/2016
Messaggi: 5
Ciao Albe, ti ringrazio per la risposta.
Per il primo punto sul 65% sono d'accordo con te, non ho specificato bene solo perchè non è questo il caso di interesse.
Anche sul secondo punto siamo d'accordo.
Per il terzo punto il problema nel fare la CILA è che il DPR 380 all'art.6 comma a-bis definisce esplicitamente che "gli interventi di installazione delle pompe di calore aria-aria di potenza termica utile nominale inferiore a 12 kW" sono da considerarsi attività di edilizia libera.
Quando in questi casi non è necessaria la comunicazione al comune il proprietario attraverso un atto notorio dichiara che le opere eseguite non necessitano del titolo (questa prassi è stata specificata anche dall'agenzia delle entrate, ma ora non trovo il riferimento da postarti).
Quindi il problema che mi rimane è questo: se dimostro il risparmio energetico posso avere diritto alla detrazione? E sottolineo che, come descritto nel link che ho postato, il risparmio energetico di cui parlo ha fondamento normativo nel TUIR del 1986 e non nella legge 296 del 2006.
Secondo me si, ma ad oggi non ho trovato nessun collega che mi confermi questa tesi e che abbia operato in tal senso.
Forse dovrei chieder un interpello all'agenzia delle entrate.
ALEA IACTA EST
albertop
#4 Inviato : domenica 7 ottobre 2018 22.15.59
Grado: Classe A3


Iscritto: 20/12/2001
Messaggi: 5.598
Località: Bevilacqua, VR
QDA ha scritto:
Ma il vero caso di interesse è questo: nessuna ristrutturazione dell’immobile, nessun clima esistente. L’installazione del nuovo clima con pompa di calore può accedere anche in questo caso alla detrazione del 50% perché trattasi di intervento su singola unità immobiliare volto al risparmio energetico (vedi guida agenzia entrate febbraio 2018 pag. 8 lettera F e pagina 30).

Da quanto si capisce non esiste impianto termico? La non esistenza dell'impianto termico è uno dei casi previsti per cui SI DEVE presentare una relazione art. 28 L.10/91? Oppure fa lo stesso?

Il bonus mobili è previsto quando c'è una ristrutturazione (forse voluto?). E' scritto esplicitamente:

potrà essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia

qui:
https://www.agenziaentrate.gov.i...s+mobili+detrristredil36

Quindi: si ristruttura e si aggiunge un impianto di condizionamento (estivo; che poi le apparecchiature siano pompe di calore è altro discorso).

Inoltre veniva precisato dall’Agenzia delle Entrate con la circolare n. 36/E del 31 maggio 2007 che, requisito essenziale per poter rientrare nella casistica agevolabile e fruire della detrazione, è che l’immobile su cui si realizzano gli interventi sia già dotato di un impianto di riscaldamento (l’unica eccezione è l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda, per la quale tale condizione non viene richiesta). Ho usato il verbo al passato perché onestamente non so se questa circolare sia ancora valida o meno.

QDA ha scritto:

nessuna ristrutturazione dell’immobile, nessun clima esistente

E si richiede un bonus fiscale? Probabilmente mi sbaglio; ma non è un po' tirata la cosa?

Questo link secondo me spiega meglio:
https://www.guidafisco.it/bonus-...ori-pompa-di-calore-1559
Non importa cosa trovi alla fine di una corsa, l’importante è quello che provi mentre stai correndo. Il miracolo non è essere giunto al traguardo, ma aver avuto il coraggio di partire.
(Jesse Owens)
QDA
#5 Inviato : lunedì 22 ottobre 2018 13.32.50
Grado: Classe NC

Iscritto: 30/07/2016
Messaggi: 5
Quando parlo di "nessuna ristrutturazione dell’immobile, nessun clima esistente" intendo dire che non c'è una pompa di calore/climatizzatore esistente, ma vi è un impianto di riscaldamento con caldaia standard a metano.
ALEA IACTA EST
Utenti attivi che stanno consultando questa discussione
Guest
Salta a forum  
Non puoi creare nuove discussioni.
Non puoi rispondere nelle discussioni.
Non puoi cancellare i tuoi messaggi.
Non puoi modificare i tuoi messaggi.
Non puoi creare sondaggi.
Non puoi votare nei sondaggi.

Aermec S.p.A. - P. Iva: 00234050235
Engineered by: Multimedia Technology Department