Benvenuto, Ospite Cerca | Discussioni attive | Accedi | Registrati

5 Pagine <12345>
Pubblicata la revisione delle norme UNI TS 11300 1-2
utente mc11300
#51 Inviato : martedì 7 ottobre 2014 17.40.47
Grado: Classe E

Iscritto: 15/10/2013
Messaggi: 78
Secondo voi possiamo per qualche giorno scrivere come data di emissione prima del 2/10 ma il fatto che il protocollo del comune è successivo?
utente mc11300
#52 Inviato : martedì 7 ottobre 2014 17.43.35
Grado: Classe E

Iscritto: 15/10/2013
Messaggi: 78
Parlo di APE naturalmente...
dario657
#53 Inviato : martedì 7 ottobre 2014 17.51.11
Grado: Classe G

Iscritto: 01/10/2013
Messaggi: 18
speriamo che facciano sapere qualcosa alla svelta con "gli incontri al ministero".

per gli APE:
si certo è possibile usare questo cavillo, ma per qualche giorno, per la notifica in comune ed in regione, almeno in toscana ho 15 giorni, ma è una cosa che va usata con controllo, se da qualche parte c'è traccia del sopralluogo non si può (ad esempio se lo faccio per il tribunale e vedo l'appartamento oggi)
utente mc11300
#54 Inviato : martedì 7 ottobre 2014 18.15.36
Grado: Classe E

Iscritto: 15/10/2013
Messaggi: 78
Anche per il comune ci sono 15 giorni?Io sapevo solo per la regione Toscana
lbasa
#55 Inviato : martedì 7 ottobre 2014 18.23.30
Grado: Classe B

Iscritto: 12/10/2013
Messaggi: 658
Località: Prato
Secondo me dovrebbe andare male per ogni SW, commerciale o istituzionale:
borgo1971 ha scritto:
... Che il Docet non si può più usare prchè basato sulle 11300 vacchie... ne ho appena discusso ad un convegno sul catasto energetico regionale.

albertop ha scritto:
E' falso. Docet è basato sulla EN 13790 + Raccomandazione CTI (quella del 2003 se non ricordo male). Che dopo abbiano inserito i vecchi prospetti della raccomandazione nella 11300-1 è altro discorso ...

Il Docet è utilizzabile, per i residenziali sotto i 3000 mq Su, per la "metodologia di cui al punto 2i del paragrafo 4" (metodo di calcolo da rilievo sull'edificio o standard), ed è predisposto "sulla base delle norme tecniche di cui al paragrafo 5.1" (cioè serie UNI/TS e successife modificazioni).
Le Regioni che hanno deciso di diffidare dai SW non ancora validati, analogamente diffidano del Docet attuale.

albertop
#56 Inviato : martedì 7 ottobre 2014 19.05.40
Grado: Classe A3


Iscritto: 20/12/2001
Messaggi: 5.543
Località: Bevilacqua, VR
vinz75 ha scritto:
I ponti termici si sono sempre calcolati puntualmente, ma la ventilazione, la trasmittanza dei componenti o anche gli apporti solari sono cambiati!

Nella maggioranza ddei progetti, se avete gestiito i ponti termici in maniera corretta, la ventilazione è uguale, la trasmittanza dei componenti doveva già prevedere la maggiorazione della conduttività (nei materiali, al contrario di altri software, la casellina maggiorazione è già disponibile da almeno 15 anni ed i materiali che vengono forniti a corredo sono già maggiorati) e gli apporti solari (cosa sono gli aggetti?) sono uguali. Non cambia nulla nel risultato se il progettista fa (faceva) le cose per bene.
Lo stadio è per gli spettatori. Noi runners abbiamo la natura, ed è molto meglio
(Juha Väätäinen)
franlafo
#57 Inviato : martedì 7 ottobre 2014 20.24.19
Grado: Classe B


Iscritto: 21/08/2007
Messaggi: 802
Località: BARI
albertop ha scritto:
vinz75 ha scritto:
I ponti termici si sono sempre calcolati puntualmente, ma la ventilazione, la trasmittanza dei componenti o anche gli apporti solari sono cambiati!

Nella maggioranza ddei progetti, se avete gestiito i ponti termici in maniera corretta, la ventilazione è uguale, la trasmittanza dei componenti doveva già prevedere la maggiorazione della conduttività (nei materiali, al contrario di altri software, la casellina maggiorazione è già disponibile da almeno 15 anni ed i materiali che vengono forniti a corredo sono già maggiorati) e gli apporti solari (cosa sono gli aggetti?) sono uguali. Non cambia nulla nel risultato se il progettista fa (faceva) le cose per bene.



E per quanto riguarda la gestione degli ambienti non climatizzati, a parte le serre solari, il metodo è rimasto lo stesso se si lavora in analitico?
cavalleri
#58 Inviato : martedì 7 ottobre 2014 21.03.17
Grado: Classe F


Iscritto: 20/07/2008
Messaggi: 54
Località: Pavia
Che Caos...Confused Confused
qualcuno di Voi ha notizie di come ci si comporta in Lombardia ?

..sul sito Finlombarda non c'è traccia Blink Blink di questa revisione a parte segnalare convegni in calendario...
come se la cosa non fosse importante !!
non ho parole Mad
albertop
#59 Inviato : martedì 7 ottobre 2014 22.20.00
Grado: Classe A3


Iscritto: 20/12/2001
Messaggi: 5.543
Località: Bevilacqua, VR
franlafo ha scritto:
E per quanto riguarda la gestione degli ambienti non climatizzati, a parte le serre solari, il metodo è rimasto lo stesso se si lavora in analitico?

Non ho capito chi e perché ha tirato fuori questa storia che sta circolando. Non è che cambia la trasmissione del calore da una norma all'altra. Cambia evenualmente l'extra flusso termico per radiazione infrarossa verso la volta celeste (perché a nessuno interessa e quindi cambiano la formula ogni revisione) ma non lo scambio termico attraverso ambienti non climatizzati (norma europea ISO 13789 .... e chi la cambia?)

cavalleri ha scritto:
Che Caos...Confused Confused
qualcuno di Voi ha notizie di come ci si comporta in Lombardia ?
..sul sito Finlombarda non c'è traccia Blink Blink di questa revisione a parte segnalare convegni in calendario...

La Regione Lombardia non segue la UNI/TS 11300 (ecco il motivo per cui non hanno scritto nulla). Ha altri problemi ma non questi.
Lo stadio è per gli spettatori. Noi runners abbiamo la natura, ed è molto meglio
(Juha Väätäinen)
cavalleri
#60 Inviato : mercoledì 8 ottobre 2014 10.25.24
Grado: Classe F


Iscritto: 20/07/2008
Messaggi: 54
Località: Pavia
albertop ha scritto:

La Regione Lombardia non segue la UNI/TS 11300 (ecco il motivo per cui non hanno scritto nulla). Ha altri problemi ma non questi.


intende che per l'autonomia normativa delle Regioni, (cd. clausola di cedevolezza) la Lombardia ha la sua procedura di calcolo di cui al D.5796/09......OK
ma il mio dubbio era riguardo al fatto che in tale procedura le 11300-1 e 2 compaiono come riferimenti normativi.....e mi chiedevo come avrebbe recepito le revisioni.....
può quindi decidere autonomamente se e quando recepirli con decreto .....a questo punto....Huh

Grazie Alberto x l'aiuto
girondone
#61 Inviato : mercoledì 8 ottobre 2014 12.42.33
Grado: Classe C

Iscritto: 25/08/2010
Messaggi: 352
Località: Cairo M.tte
pelly
#62 Inviato : mercoledì 8 ottobre 2014 15.00.14
Grado: classe D

Iscritto: 01/02/2010
Messaggi: 147
Località: Tavagnacco (UD)
Eccoli, in pole-position. come sempre!

http://www.cti2000.it/in...action=show&subid=62
albertop
#63 Inviato : mercoledì 8 ottobre 2014 15.30.31
Grado: Classe A3


Iscritto: 20/12/2001
Messaggi: 5.543
Località: Bevilacqua, VR
Ho vinto qualcosa? La prima posizione l'ho indovinata!!!ThumpUp
Lo stadio è per gli spettatori. Noi runners abbiamo la natura, ed è molto meglio
(Juha Väätäinen)
dario657
#64 Inviato : mercoledì 8 ottobre 2014 15.39.16
Grado: Classe G

Iscritto: 01/10/2013
Messaggi: 18
in lombardia seguiranno altre norme (anche se le uni e le en dovrebbero essere le basi)
comunque anche altre regioni dicono stop a tutto
http://www.casaeclima.co...ftware-o-con-Docet.html

gararic
#65 Inviato : mercoledì 8 ottobre 2014 18.38.05
Grado: Classe G

Iscritto: 28/08/2012
Messaggi: 17
Località: treviso
il CTI nel frattempo ha un primo della lista !
borgo1971
#66 Inviato : mercoledì 8 ottobre 2014 20.43.31
Grado: Classe B


Iscritto: 24/09/2012
Messaggi: 754
Località: Tolmezzo (UD)
Jacopo
#67 Inviato : mercoledì 8 ottobre 2014 21.02.43
Grado: Classe NC

Iscritto: 08/10/2014
Messaggi: 2
Salve,

Sono nuovo del forum,

Ho consultato un tecnico della Regione Veneto e mi ha inviato quanto segue (spero possa essere utile per tutti):

"In merito alla pubblicazione delle nuove norme UNI/TS 11300, in vigore dal 02 ottobre 2014, si informa che il Ministero dello Sviluppo Economico non ha fornito precisazioni in merito alla validità degli Attestati di Prestazione Energetica di edificio elaborati con software di calcolo dotati delle precedenti versioni delle stesse, si suggerisce quindi di continuare ad elaborare gli Attestati utilizzando le versioni dei software di calcolo ad oggi disponibili e, nel caso queste non siano conformi alle nuove norme, di provvedere non appena possibile, ad una rielaborazione della certificazione energetica quando il software sarà aggiornato.
Ai fini della registrazione degli A.P.E. elaborati in Ve.Net.energia-edifici si precisa che gli Attestati non conformi alle nuove norme dovranno indicare questa informazione nella sezione “Note” della pagina “Dati prestazioni energetiche” ed essere annullati con la relativa funzione prima della registrazione dei rispettivi nuovi Attestati conformi".

Purtroppo come professionista registrato al portale della regione veneto Ve.Net. energia-edifici speravo me lo comunicassero quanto prima. Personalmente manterrò le certificazioni fatte fino adesso. Angry
franlafo
#68 Inviato : mercoledì 8 ottobre 2014 21.06.38
Grado: Classe B


Iscritto: 21/08/2007
Messaggi: 802
Località: BARI
si ma siamo proprio in stallo Mad .
Non mi riferisco ad Aermec bensì a sti str.... CTi & co.
Visto che il DPR 59 non ammette posticipi mi chiedo ma perchè non hanno avvisato in tempo le case software delll'imminente pubblicazione di ste norme in modo da dare il tempo di lavorare con serenità..
O forse si avvisa sempre il compareCool .
Ci stanno danneggiando, e non mi riferisco al solo APE. Non valgono le leggi 10/91, le diagnosi energetiche. Non si può fare una mazza

Qui dobbiamo pagare l'IVA, l'IRPEF,L'IRAP , L'immortacc. Come si fà

Sono arrabbiatissimo.

Idea, BigGrin Fatturo a RENZI!
franlafo
#69 Inviato : sabato 11 ottobre 2014 19.31.37
Grado: Classe B


Iscritto: 21/08/2007
Messaggi: 802
Località: BARI
albertop ha scritto:
Il CTI ha eliminato gli elenchi dei software certificati:

http://www.cti2000.it/index.php...action=show&subid=62

ed ha pubblicato un elenco vuoto:



16 posizioni libere??? mi sembrano ben ottimisti!!!

Io so già chi occuperà la prima posizione MadMadMad. Vedendo come (non) si evolve la cosa, direi che MC può posizionarsi entro i primi 4-5 posti.


Be direi che il secondo e terzo se lo sono già aggiudicato EC e Termolog.
Quindi speriamo che la quarta posizione sia nostra...
franlafo
#70 Inviato : sabato 11 ottobre 2014 19.39.04
Grado: Classe B


Iscritto: 21/08/2007
Messaggi: 802
Località: BARI
albertop ha scritto:
E' ovvio che faremo il possibile. Stiamo lavorando per voi ... Fra l'altro il problema non sarebbe poi solo del software ma anche degli utenti. Faccio un esempio per tutti: inserire tutti i componenti della UNI/TR 11552 porta via una montagna di tempo; se si arrangiassero gli utenti?

Cmq appena possibile scriveremo "due righe" sull'argomento.



Se puo servire a velocizzare, io by passerei x ora la Tr11552.. Tra l altro in passato circolava la bozza delle nuove stratigrafie. E brava la prof.. Prima elemosina dai progettisti aiuto per le stratigrafie, poi fanno la tr e magari è pure a pagamento...
fratik
#71 Inviato : sabato 11 ottobre 2014 20.47.14
Grado: Classe G

Iscritto: 06/07/2013
Messaggi: 16
Località: Udine
Con tutto il rispetto per i programmatori, per il loro lavoro puntuale e costante, spero che l'aggiornamento di Masterclima arrivi prima del 22 ottobre! E' possile avere qualche anticipazione? Tentare di spiegare ai clienti i problemi normativi è veramente complesso, a volte controproducente. A dieci giorni di distanza dall'uscita degli aggiornamenti UNI/TS 11300 l'unica cosa che possiamo fare, almeno qui in Friuli su consiglio dell'ARES, è retrodatare i certificati. Certamente non possiamo farlo ancora per molto tempo.
fratik
#72 Inviato : sabato 11 ottobre 2014 20.55.16
Grado: Classe G

Iscritto: 06/07/2013
Messaggi: 16
Località: Udine
Un'ulteriore soluzione, discussa insieme ad alcuni colleghi, è quella di eseguire il deposito on-line e dichiarare, per ora, che si utilizza un software presente sull'elenco del CTI. A livello di etica professionale non è corretto! Personalmente non me la sento.
geozetan
#73 Inviato : lunedì 13 ottobre 2014 9.53.58
Grado: Classe NC

Iscritto: 03/12/2013
Messaggi: 5
Località: CH
Io mi aspetterei una anticipazione che ci permetta di tamponare prima della eventuale rivisitazione del programma.

Grazie

Cerchiamo di arrivare quarti!

galax65
#74 Inviato : lunedì 13 ottobre 2014 18.42.49
Grado: Classe NC

Iscritto: 13/10/2014
Messaggi: 14
Località: Udine
Una pezza sarebbe indispensabile. Grazie!
borgo1971
#75 Inviato : martedì 14 ottobre 2014 10.08.44
Grado: Classe B


Iscritto: 24/09/2012
Messaggi: 754
Località: Tolmezzo (UD)
galax65 ha scritto:
Una pezza sarebbe indispensabile. Grazie!

Per gli APE, diciamo che al momento in qualche modo si combina… ma poi? Voi come pensate di comportarvi con i P.T. sugli edifici esistenti, dove non si conoscono neppure le stratigrafie dei muri correnti? Se ho una muratura in pietrame con controparete, o in mattone pieno/semipieno senza isolante, il cordolo del solaio fa P.T.? E un terrazzo aggettante? E con le mazzette delle finestre, come la mettiamo? Non ha senso che il P.T. di una mazzetta/cordolo/quello che si vuole, abbia lo stesso valore sia su un muro con trasmittanza di 2 W/(mq·K) che su uno con trasmittanza 0,2 W/(mq·K)… e allora si fa un calcolo FEM basato su stratigrafia ignota? Ma i prospetti dell'appendice A ci sono ancora? O per fare un APE chiediamo di carotare?! LOL
Utenti attivi che stanno consultando questa discussione
Guest (2)
5 Pagine <12345>
Salta a forum  
Non puoi creare nuove discussioni.
Non puoi rispondere nelle discussioni.
Non puoi cancellare i tuoi messaggi.
Non puoi modificare i tuoi messaggi.
Non puoi creare sondaggi.
Non puoi votare nei sondaggi.

Aermec S.p.A. - P. Iva: 00234050235
Engineered by: Multimedia Technology Department