Make everything as simple as possible,
but not simpler!
  A.Einstein

Lo scorso 4 aprile, presso la sede di CTI si è tenuto un incontro con tutte le software house del settore. L’argomento all’ordine del giorno riguardava principalmente lo stato di aggiornamento delle normative e dei software legati al calcolo del fabbisogno di energia primaria per un edificio.

Fra le informazioni ricevute ecco quelle che meritano di essere divulgate:

D.P.R. 59/2009

Il decreto, nella sostanza dei fatti, è stato diviso in due parti separate. La prima riguarda l’ispezione degli impianti (nuovi libretti di centrale, etc) per la quale è già disponibile un testo che verrà a breve trasmesso al ministero. La seconda parte, quella di calcolo, ha perso buona parte dell’urgenza assumendo nel contempo, il ruolo di recepimento della direttiva EPBD.

E’ logico attendere a questo punto una modifica del D.P.R. 59 non prima di metà (fine) del 2013.

UNI/TS 11300-4

La parte 4 della 11300 sarà pubblicata da UNI per il 20 aprile circa e diventerà immediatamente esecutiva in virtù del fatto che il D.P.R. 59/2009 l’ha già recepita.

UNI/TS 11300-1 e 2

A livello di gruppo di lavoro si stanno concludendo le modifiche alla versione 2008. E’ forse possibile la pubblicazione entro il mese di ottobre 2012.

Le nuove versioni contengono diverse novità (ad esempio la ventilazione meccanica). I risultati che si ottengono con la versione 2012 possono pertanto essere sensibilmente diversi dalla precedente (2008).

UNI/TS 11300-3

La parte 3 non viene richiamata dal DPR 59 e pertanto si manterrà il metodo semplificato disponibile attualmente nella parte 1.

UNI 10349

Una modifica che si attendeva da tempo. Sono stati raccolti tutti i dati climatici delle località di riferimento (le attuale provincie) ed è stato ricreato l’anno tipo (temperatura, irradiazione, pressione del vapore ed altro). Dalle prime indicazioni del gruppo di lavoro, sembra che l’irradiazione media diminuisca sensibilmente portando quindi a sensibili differenze di calcolo.

Come data di possibile pubblicazione si pensa a febbraio 2013.

Energie rinnovabili, decreto 28/11

Il Decreto rinnovabili prevede (fra gli altri temi) percentuali obbligatorie di energia rinnovabile (20% quando il permesso edilizio è presentato dal 31/5 2012 al 31/12 2013). L’argomento è uno dei più caldi dal momento che, allo stato attuale, non si sa come calcolare tale percentuale. Per correre ai ripari il CTI sta preparando una sorta di “Raccomandazione” (alla vecchia maniera) che sarà disponibile nei tempi previsti (da quanto si capisce non è ancora stata scritta una riga; quando sarà possibile modificare i software?) e con durata fino all’emanazione definitiva del “nuovo Decreto 59”.

Su questo argomento le idee diffuse non sono ben chiare dal momento che la modalità proposta si scontra in parte con il buon senso (prevedere “un numero” anziché un ridurre i consumi).

Per il consumo estivo sembra che la Raccomandazione conterrà un coefficiente per il calcolo semplificato dell’energia primaria. Verrà inoltre stabilito se l’energia elettrica esportata debba essere considerata.

Molto importante, la Raccomandazione conterrà finalmente il “fattore di conversione in energia primaria” dei vari vettori energetici. Lo si aspetta da tempo Pollice in su.

Validazione software

Anche i software attualmente validati non sono esclusi da questa rivoluzione normativa. Su questo argomento riportiamo solo un paio di punti:

  • da fine giugno 2012 sarà possibile iniziare la richiesta per la validazione della parte 4 (una sorta di autocertificazione)
  • a fine marzo 2013 (probabile inizio vigenza nuove TS 11300 1 e 2) scadrà l’attuale certificato di validità a favore di uno nuovo che prevederà sia le variazioni sulle TS sia la nuova 10349.

MC 11300


Calendario Eventi

<dicembre 2016>
lumamegivesado
2829301234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930311
2345678

Partners